IL MIO NOME E’ CECCHINI ......DARIO CECCHINI.



Sono 36 anni che faccio il mestiere di macellaio cercando di migliorarmi nella mia arte e di arrivare al taglio e alla cottura perfetta per ogni pezzo di ciccia.


E’ il mio modo di rispettare l’animale: usare tutto al meglio.
Nella mia bottega, dove è sacra l’ospitalità, potete comprare manzo, maiale e in stagione agnello.
Nei miei ristoranti, dove si mangia tutti assieme in convivio, avrete la possibilità di apprezzare, spero, tutto il mio lavoro nella ricerca della qualità.


Il vino, l’olio, le erbe aromatiche e tante altre cose vengono dalla mia azienda agricola a 3 chilometri dalla macelleria.


sabato 5 marzo 2011

UN PENSIERO AL GIORNO...

LA FRASCA – La “frasca” era l’insegna delle osterie. Si narra che Castruccio Castracani, assai squattrinato in gioventù, in una sua scorreria in Chianti si fermò a una “frasca” a Nozzole e chiese da bere dell’acqua non avendo di che pagare. L’oste, notando in lui un qualche segno di nobiltà gli offrì del vino: “Sarebbe sconveniente per te bere acqua, e vergogna per me dartene avendo del vino com’io ho”.
Fu ricompensato. Come? Ve lo dico domani.

Nessun commento:

Posta un commento